Presentazione del progetto :D

Salve a tutti, siamo il team 2: Imma, Nicla, Teresa , Desirèe e Francesco, della 2E del liceo ‘Giustino Fortunato’ di Rionero in Vulture. Abbiamo cominciato questo progetto l’anno scorso e quest’anno abbiamo deciso di continuarlo assieme al professore Riccardo Lopes.

Come primo argomento quest’anno abbiamo trattato della Nave Vlora facendo delle ricerche, successivamente tramite Ellis Island abbiamo ricercato i nostri antenati che sono emigrati in America. Ci siamo informati attraverso una ricerca sulla Nave Vlora, perché è stato uno degli sbarchi più grandi in Italia. Tutto ciò tratta come tema principale quello dell’emigrazione e per questo abbiamo fatto una visita guidata a Venosa proprio perché qui sono presenti alcune fonti che si collegano a questo tema. Abbiamo visitato la SS.Trinità e l’Incompiuta. Questi due luoghi  rappresentano l’occupazione di diversi popoli ed è per questo che si ricollegano al concetto di emigrazione.

Categorie: Senza categoria | Lascia un commento
 
 

✧ⓅⓇⒺⓈⒺⓃⓉⒶⓏⒾⓄⓃⒺ✧ ✦ⓅⓇⒺⓈⒺⓃⓉⒶⓉⒾⓄⓃ✦

Ciao a tutti, siamo gli alunni del Team 2 della classe 2E dell’ istituto “Giustino Fortunato” di Rionero in Vulture e questo è il nostro blog.

Su questo blog pubblicheremo articoli riguardanti il progetto iTEC, che abbiamo già incominciato l’anno scorso sotto la guida del prof. di arte Riccardo Lopes.

Ci impegneremo molto per portare avanti al meglio questo interessante progetto e speriamo sia tutto di vostro gradimento. Enjoy it! 🙂

gli alunni: Francesco, Desirée, Teresa, Imma e Nicla ✌

 

 

Hello everyone,  we are the students of Team 2 class 2E of the institution  ”Giustino FortunatoRionero in Vulture and this is our blog.

On this blog we will publish articles about the iTEC project, we have already begun last year under the guidance of prof. Riccardo Lopes of art.

We will work hard to bring forward the best of this exciting project and we hope everything is to your liking.  Enjoy it! 🙂

students: Francesco, Desirée, Teresa, Imma e Nicla ✌

 

 

Categorie: Senza categoria | Lascia un commento

Incontro con Simone Cavallo.

Il 28 Maggio abbiamo avuto l’onore di incontrare un ex alunno della nostra scuola Simone Cavallo. Questo ragazzo esperto ci ha presentato “Arduino”. Arduino è una scheda elettronica caratterizzata da una chiave USB che viene connessa al computer e tutto è gestito da un unico controllore. E’ utile per creare rapidamente prototipi e per scopi hobbistici e didattici.Arduino può essere utilizzato anche tramite la stampante 3D, quest’ultima ci permette di stampare degli oggetti che programmiamo sul computer. I materiali che possono essere utilizzati sono : la ceramica,il cioccolato, il nylon, il legno che viene mischiato con altri materiali per evitare che prenda fuoco. Si possono creare opere d’arte, strumenti musicali, possiamo riparare oggetti antichi, montature per gli occhiali e accessori. Inoltre permette di ricreare degli oggetti con dei fori interni e dei prototipi di architettura. 

In questo incontro abbiamo scoperto cose nuove e capito l’avanzamento della tecnologia.

Categorie: Senza categoria | Lascia un commento

Modellizazione su Edmondo

Questo progetto prevede anche una fase di modellizzazione su Edmondo dove abbiamo ricreato virtualmente la nostra immagine trigger. Edmondo è una piattaforma virtuale riservata ad alunni e studenti.
Queste sono le foto che abbiamo scattato:
desi

desi1

desi2

Snapshot_001Snapshot_002

Categorie: Senza categoria | Lascia un commento

CIAOOO :)

noi

p.s. Teresa stava facendo la foto 😀

Categorie: Senza categoria | Lascia un commento

Incontro a Venosa

L’altro giorno, l’ 8 aprile 2014 sono venuti nella nostra scuola dei giornalisti per filamre il progetto iTEC che stiamo mandando avanti dall’ anno scorso con il professore di arte Riccardo Lopes. Il progetto prevede l’utilizzo di piattaforme multimediali come Aurasma, una piattaforma per creare dei contenuti aggiuntivi da aggiungere a immagini trigger, cioè l’immagine codice, ed edmondo.
L’immagine trigger scelta dal nostro gruppo è un bassorilievo raffigurante la stella a si raggi presente nella parte incompiuta dalla chiesa della SS. Trinità di Venosa.
Il giorno successivo, il 9 aprile, siamo andati con un viaggio d’istruzione organizzato dalla scuola a visitare questa chiesa.
Quindi durante questa visita siamo stati ripresi mentre inserivamo tramite Aurasma il contenuto aumentato all’immagine trigger. Mentre facevamo questa visita abbiamo avuto un’incontro molto interessante con la poetessa, scrittrice e religiosa italiana Cristina di Lagopesole.

Categorie: Senza categoria | Lascia un commento

SS. Trinità e la chiesa Incompiuta di Venosa ツ

Ciao a tutti, oggi abbiamo vistato con le altre classi partecipanti a questo progetto e con i professori la SS. Trinità di Venosa. Abbiamo acquisito un bel po’ di conoscenze sulla storia e sui monumenti di questa chiesa, attraverso una giuda che ci ha condotti al suo interno.
Queste sono le foto che abbiamo scattato:

1510487_543505755769546_2712335068292109565_n

1939838_543508072435981_6211105218612424972_n

1975159_543505815769540_3528093535469208168_n

10001371_543506392436149_3149871649434427050_n

10009749_543507919102663_6248689108036436122_n

10014610_543505899102865_6969452401901942_n

10153736_543504865769635_6968315371386578519_n

10155464_543505132436275_8766507830671866979_n

10167987_543505172436271_7362619434960396000_n

10172798_543504272436361_628864311413292384_n (1)

10253760_543505085769613_1184107672583387681_n

10253822_543506615769460_8394418001215407529_n

10258561_543505869102868_176019626697251141_n

Documentandoci abbiamo realizzato un prezi in cui potrete trovare maggiori informazioni su questa chiesa: http://prezi.com/g7veninvphx5/chiesa-incompiuta/

SPERO VI PIACCIA 😀

Categorie: Senza categoria | Lascia un commento

stella a sei raggi

La stella a sei raggi, simbolo della religione ebraica, si trova nella parte incompiuta della chiesa della SS. Trinità di Venosa.
Abbiamo scelto questo bassorilievo come immagine Trigger del nostro progetto; un Trigger è un’immagine utilizzata sulla piattaforma di Aurasma per creare dei contenuti con una realtà aumentata.
Questa è la foto del nostro Trigger:

hsgavlfhg

Questo invece è un prezi (cioè un sito che viene utilizzato per creare delle presentazioni e dare maggiori informazioni su un argomento) in cui potrete trovare maggiori informazioni sulla religione ebraica e sull’importanza di questo simbolo nella religione stessa.

http://prezi.com/5lgeesiz96yt/ecco-il-nostro-trigger/

Categorie: Senza categoria | Lascia un commento

ELLIS ISLAND

http://www.ellisisland.org
Questo è un sito che permette di risalire, tramite i nostri cognomi, a chi tra il 1892 e il 1924 è sbarcato a New York e proveniente dall’Europa
Immagine3ùImmagine2Immagine1Immagine

Categorie: Senza categoria | Lascia un commento

LA NAVE VLORA

La Vlora fu una nave mercantile costruita all’inizio degli anni sessanta con il nome di Ilice per la Società Ligure di Armamento di Genova. Nel 1961 fu acquistata da una società albanese e fu ribattezzata Vlora.

Il 7 agosto 1991, di ritorno da Cuba carica di zucchero, la Vlora venne assalita da una folla di circa 20.000 migranti albanesi senza permesso che costrinsero il comandante a salpare per l’Italia, attraccando al porto di Bari l’8 agosto 1991.
La nave, riempita all’inverosimile (probabilmente oltre 20.000 persone), chiede di poter sbarcare al porto di Brindisi. Allora il viceprefetto, resosi conto che non si trattava, come dagli ultimi sbarchi, di un carico di qualche centinaia di persone, convinse il capitano della nave a dirigersi verso Bari. Il tempo di percorrenza tra i due porti dato il carico della nave era di circa 7 ore, tempo necessario per organizzare centri di accoglienza e forze dell’ordine. Tuttavia la mancanza di Autorità ed il poco tempo a disposizione, fece sì che si organizzassero solo dopo che la nave entrò nel porto. Anche l’ingresso al porto non fu dei più facili; il capitano infatti forzò il blocco portuale comunicando di avere feriti gravi a bordo e di non poter, a causa del grande carico, fare marcia indietro. La nave fu quindi fatta attraccare al cosiddetto Molo Carboni, il più distante dalla città. Durante l’entrata al porto molti si gettarono dalla nave in navigazione e nuotarono fino alla banchina cercando di scappare.
I profughi vengono sistemati nello Stadio della Vittoria e al porto. Alcuni si dispersero in città, trovando rifugio nei giardini, alla stazione, presso qualche famiglia o chiesa.

La vicenda della Vlora è ricordata come uno dei tanti episodi dell’ondata di immigrazione che si ebbe in Italia dal 1990 al 1992 e rimane, a tutt’oggi (2014), il più grande sbarco di clandestini mai giunto in Italia.

Fonti:http://it.wikipedia.org/wiki/Vlora_(nave)

Categorie: Senza categoria | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.